PO FEAMP 2014/2020. Misura 1.41. Contributo a fondo perduto fino al 50% per la riduzione dei consumi energetici dei pescherecci.

PO FEAMP 2014/2020. Misura 1.41. Contributo a fondo perduto fino al 50% per la riduzione dei consumi energetici dei pescherecci.

07 dicembre 2018

La Misura ha la finalità di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare l’efficienza energetica dei pescherecci, di sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori.

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili al finanziamento, per gli interventi di cui al capitolo 1.2 del presente Bando di Misura,
esclusivamente

- gli armatori di pescherecci;

- i proprietari di imbarcazioni da pesca.

Tipologia di spese ammissibili

a) Ai fini degli interventi di miglioramento dell'idrodinamica dello scafo, sono ammissibili al sostegno i costi collegati a:

- investimenti in meccanismi di stabilità, come chiglie di rollio e prue a bulbo, che contribuiscono a migliorare la tenuta in mare e la stabilità;

- impiego di antivegetativi atossici, come la ramatura, per ridurre l'attrito;

- mezzo di governo, quali sistemi di comando del mezzo di governo e timoni multipli per ridurre l'attività di timoneria in funzione delle condizioni meteo marine;

- prove in vasca idrodinamica.

b) Ai fini degli interventi di miglioramento del sistema di propulsione della nave sono ammissibili al sostegno i costi di acquisto e, se necessario, installazione di:

- eliche a efficienza energetica, assi compresi;

- catalizzatori;

- generatori a efficienza energetica, ad esempio alimentati a idrogeno o a gas naturale;

- elementi di propulsione a energia rinnovabile, quali vele, aquiloni, pale eoliche, turbine o pannelli solari;

- eliche di prua;

- conversione di motori ai biocarburanti;

- econometri, sistemi di gestione del combustibile e sistemi di monitoraggio;

- investimenti in mantelli per migliorare il sistema di propulsione;

c) Ai fini degli investimenti in attrezzi e attrezzature da pesca, sono ammissibili al sostegno i costi collegati a:

- sostituzione degli attrezzi da traino con attrezzi alternativi;

- modifiche degli attrezzi da traino;

- investimenti in sistemi di monitoraggio degli attrezzi da traino.

d) Ai fini degli investimenti nella riduzione del consumo di energia elettrica o termica, sono ammissibili al sostegno i costi seguenti:

- investimenti nel miglioramento dei sistemi di refrigerazione, di congelamento o di isolamento termico delle navi fino a 18 m;
- investimenti nella promozione del riciclo del calore sulla nave, mediante recupero e riutilizzo per altre operazioni ausiliarie di bordo.

- acquisto e installazione del motore principale o ausiliario (anche a metano) con le modalità previste dal presente bando di misura;

- acquisto e installazione di un regolatore del flusso di carburante;

- acquisto di attrezzature finalizzate al risparmio energetico.

Entità e forma dell'agevolazione

Il  sostegno è concesso in conto capitale fino al 50% delle spese ammissibili.

Scadenza

Le domande di sostegno devono essere presentate entro il 18 gennaio 2019.

TOP