COSME COS-CLUSTER-2018-03-02. Contributo a fondo perduto fino al 100% per favorire la creazione e collaborazione tra cluster di imprese.

COSME COS-CLUSTER-2018-03-02. Contributo a fondo perduto fino al 100% per favorire la creazione e collaborazione tra cluster di imprese.

15 gennaio 2019

L’obiettivo generale di questa call è di rafforzare l’eccellenza nella gestione dei cluster e facilitare gli scambi e il partenariato strategico tra cluster e ecosistemi specializzati in tutta Europa, anche attraverso l’attuazione di un nuovo schema pilota “ClustersXchange”. Poiché la gestione dei cluster di alta qualità e le connessioni strategiche tra i cluster sono elementi chiave di cluster di livello mondiale, l’invito mira a promuovere la competitività delle PMI e ad aiutare le imprese ad accedere con successo ai mercati globali sfruttando l’innovazione e il potenziale di crescita che i cluster possono offrire.

L’obiettivo specifico è quello di migliorare la collaborazione, il networking e l’apprendimento delle organizzazioni di cluster e dei loro membri verso la professionalizzazione di servizi di supporto alle imprese specializzati e personalizzati forniti o canalizzati alle PMI. Ciò contribuirà ulteriormente a rafforzare i legami tra ecosistemi europei attraverso i silos regionali e settoriali al fine di sostenere un processo di partenariato interregionale sostenibile e azioni congiunte per la collaborazione strategica in varie aree di specializzazione industriale legate alla modernizzazione industriale e al miglioramento del loro ambiente imprenditoriale.

Soggetti beneficiari

I candidati devono essere persone giuridiche che formano un consorzio.

Ogni persona giuridica deve:

a) essere stabiliti negli Stati membri dell'UE e nei paesi che partecipano al programma COSME;

b) essere un'organizzazione di cluster o un'organizzazione di reti aziendali coinvolte nel sostenere il potenziamento della collaborazione, del networking e dell'apprendimento nei cluster di innovazione per stimolare attività innovative: in particolare per le PMI per promuovere la condivisione di strutture e lo scambio di conoscenze e competenze,

c) essere registrati o aver richiesto di essere registrati sulla Piattaforma europea di collaborazione per i cluster.
Il richiedente deve essere una persona giuridica dotata di personalità giuridica. Questo può includere sia il profitto o soggetti giuridici senza scopo di lucro, nonché organismi, pubblici o privati, in tutto o in parte. In caso di enti privati, devono essere debitamente costituiti e registrati in base alla legislazione nazionale.

Tipologia di spese ammissibili

I costi ammissibili possono essere diretti o indiretti.

I costi diretti ammissibili per l'azione sono:

- Costi diretti del personale;

- Costi diretti del subappalto (inclusi i relativi dazi, tasse e oneri, imposta sul valore aggiunto (IVA));

- costi diretti di supporto finanziario a parti terze;

- spese di viaggio e relative indennità di soggiorno;

- costi di ammortamento di attrezzature, infrastrutture o altre attività (nuove o di seconda mano);

- costi di noleggio o leasing di attrezzature, infrastrutture o altri beni.

I costi indiretti sono costi che non sono direttamente collegati all'attuazione dell'azione e quindi non possono essere attribuiti direttamente ad essa.

I costi indiretti sono ammissibili se sono dichiarati sulla base del tasso forfettario del 7% dei costi diretti ammissibil.

Entità  e forma dell'agevolazione

La dotazione finanziaria del bando è di € 3.600.000. Il contributo massimo per progetto è di €360.000.

Il contributo è concesso in conto capitale fino al 75% delle spese ammissibili. 

Scadenza

Le domande di sostegno devono essere presentate entro il 4 aprile 2019.

TOP