PSR 2014/2020. Azione 19.2. GAL Euroleader. Contributo a fondo perduto fino al 100% per il potenziamento dell'offerta ricreativa, sportiva e culturale locale.

PSR 2014/2020. Azione 19.2. GAL Euroleader. Contributo a fondo perduto fino al 100% per il potenziamento dell'offerta ricreativa, sportiva e culturale locale.

08 novembre 2019

 

L’azione ha per oggetto il sostegno ad investimenti materiali e immateriali, diretti alla riqualificazione, potenziamento e creazione di servizi e strutture ricreative, sportive e culturali. La stessa, inoltre, persegue le seguenti finalità: supportare lo sviluppo del settore turistico, e quindi anche delle sue attività economiche, incrementando quella componente dell’offerta
turistica territoriale rappresentata dai servizi e dalle strutture appartenenti al settore ricreativo, sportivo e culturale, qualificandola e dotandola di strutture e attrezzature adeguate che rispondano alle esigenze di arricchimento culturale personale e di svago da offrire al turista.

Soggetti beneficiari

I beneficiari possono essere:

a) Micro e piccole imprese in possesso di uncodice ATECO pertinente rispetto all’intervento
b) Associazioni
c) Soggetti privati con personalità giuridica
d) Proprietà collettive
e) Enti pubblici
f) Soggetti che intendono avviare una nuova attività

Che operano in uno dei seguenti Comuni:

  • Amaro
  • Prato Carnico
  • Ampezzo
  • Preone
  • Arta Terme
  • Ravascletto
  • Cavazzo Carnico
  • Raveo
  • Cercivento
  • Rigolato
  • Comeglians
  • Sappada/Plodn
  • Enemonzo
  • Sauris
  • Forni Avoltri
  • Socchieve
  • Forni di Sopra
  • Sutrio
  • Forni di Sotto
  • Tolmezzo
  • Lauco
  • Treppo Ligosullo
  • Ovaro
  • Verzegnis
  • Paluzza
  • Villa Santina
  • Paularo
  • Zuglio

 

Tipologia di interventi ammissibili

 Sono finanziabili interventi di:

  • Riqualificazione, potenziamento di servizi e strutture ricreative, sportive e culturali
  • Creazione di servizi e strutture ricreative, sportive e culturali

Gli interventi potranno riguardare sia edifici che strutture all’aria aperta comprese quelle che soddisfano esigenze di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale locale.

I costi ammissibili sono:

  • costruzione, miglioramento e ampliamento di beni immobili;
  • acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e arredi;
  • onorari di architetti, ingegneri e consulenti, compensi per consulenze in materia di sostenibilità ambientale ed economica;
  • i seguenti investimenti immateriali: acquisizione o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d'autore, marchi commerciali;
  • attività di ricognizione, elaborazione e diffusione delle informazioni, nonché realizzazione e diffusione di materiale informativo su diversi supporti mediali;
  • produzioni audiovisive e multimediali per la diffusione attraverso canali radiofonici e televisivi;
  • noleggio di attrezzature e strutture mobili, nonché acquisizione di spazi e servizi all’interno di fiere, nell’ambito di eventi e manifestazioni, per campagne promozionali;
  • noleggio di attrezzature e strutture mobili, nonché acquisizione di spazi e servizi per l’organizzazione di eventi e manifestazioni a finalità informativa, divulgativa o promozionale, compresi i compensi e rimborsi spese per relatori;
  • realizzazione o aggiornamento di siti web;
  • consulenze specialistiche per progettazione e organizzazione di attività di informazione e promozione;
  • predisposizione di elaborati tecnici e documentazione richiesti ai fini della valutazione delle domande di sostegno, spese per garanzia fideiussoria.

Entità e forma dell'agevolazione

Il sostegno è concesso come contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammesse.

Il costo minimo ammissibile dell’operazione per la quale è presentata domanda di sostegno è pari a euro 10.000,00.

Il costo massimo ammissibile considerato ai fini del sostegno dell’operazione è pari a euro 100.000,00.

Scadenza

20 dicembre 2019

TOP